I vantaggi e gli utilizzi della plastica riciclata

Il riciclo della plastica è fondamentale non solo dal punto di vista ecologico, per la tutela dell’ecosistema, ma anche a livello economico, per i numerosi vantaggi che garantisce in termini di risparmio. Grazie al riciclo – è stato calcolato – è stata evitata l’immissione nell’aria di 7 tonnellate di anidride carbonica solo nel nostro Paese.

Ma i benefici non si esauriscono qui, perché fare affidamento sulla plastica riciclata vuol dire anche contribuire alla riduzione dell’utilizzo dei combustibili fossili, e soprattutto del petrolio, la cui estrazione e la cui lavorazione hanno effetti inquinanti. Le materie plastiche, in particolare, vengono ottenute attraverso la raffinazione del petrolio greggio o tramite la lavorazione del metano: in entrambi i casi si tratta di procedimenti da cui derivano sostanze tossiche per la salute umana.

utilizzi della plastica riciclataIl recupero della plastica e la vendita dei prodotti che ne derivano garantiscono, in Italia, un fatturato che si aggira attorno ai 670 milioni di euro. Ma che cosa si può fare con la plastica riciclata? L’elenco dei prodotti sarebbe davvero lungo: solo in uno scooter, per esempio, possono essere realizzati il parafango, il controscudo, la fiancata, il vano sottosella, il portatarga e la pedana.

Sono tutti elementi che possono prevedere l’impiego di plastiche miste di vario genere proveniente dai rifiuti di imballaggi in plastica opportunamente selezionati tramite la raccolta differenziata. Anche i contenitori per prodotti ortofrutticoli (le classiche cassette della frutta) possono essere basate su polietilene ad alta densità o polipropilene: insomma, plastica riciclata che si presta a molteplici formati.

L’arredamento di design, a sua volta, trova nelle scaglie di pet riciclato un materiale prezioso, che non solo assicura performance significative, ma permette anche di usufruire di tonalità cromatiche sgargianti.

Anche camminando per le vie della città in cui abitiamo ci potrebbe capitare di imbatterci in elementi di arredo urbano creati con la plastica riciclata: le panchine che derivano dalla plastica riciclata eterogenea sono assemblate secondo le stesse modalità che vengono adottate in una falegnameria, con la sola differenza che in questo caso non si ha a che fare con assi di legno ma con pali o altri semilavorati che sono ottenuti per estrusione e che hanno il pregio di non richiedere manutenzione.

GV Macero è una delle aziende che si occupano del ritiro della carta da macero e del suo smaltimento, ma anche della gestione di altro materiale da riciclo: un punto di riferimento importante per chi presta attenzione all’ambiente e alla sua salvaguardia.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *