Generazione Cultura: un progetto per sostenere i giovani talenti

Sostenere i giovani talenti del nostro Paese e valorizzare il patrimonio artistico e culturale italiano: è questo l’obiettivo del nuovo progetto “Generazione Cultura”, ideato e sostenuto da Il Gioco del Lotto, in collaborazione con il Ministero dei beni culturali, Ales e la Luiss Business School, proprio per sostenere, tramite un contributo a fondo perduto, i ragazzi più meritevoli e talentuosi. Ma chi può prendere parte a tale progetto? E qual è il programma in cui esso è articolato? Scopriamolo insieme.

Il bando di Generazione Cultura è aperto a ragazzi con laurea magistrale in qualsiasi disciplina, o in ogni caso in possesso di un titolo universitario equivalente conseguito presso università estere, con un’età massima di 27 anni, di nazionalità italiana e con una buona conoscenza della lingua inglese (valutata in sede di selezione).

Il progetto è a numero chiuso e sarà rivolto a 100 giovani, 50 per ognuna delle due sezioni in cui è articolato il bando. Il bando completo è scaricabile qui: Bando in PDF.

generazione cultura

Il programma prevede fondamentalmente tre fasi distinte: una di formazione in aula per un totale di circa 200 ore di lezione sui temi Digital Transformation e Comunicazione, Marketing dell’arte e della cultura, Adventure Lab, Cultural Project Management, Economia e Gestione delle Istituzioni culturali pubbliche italiane; uno stage retribuito presso istituzioni culturali per una durata complessiva di 6 mesi, con conseguente follow-up formativo; infine un tutoring on demand per lo sviluppo di potenziali idee di impresa progettate nei mesi precedenti.

Per prendere parte alla prova di selezione occorre effettuare un versamento di 50 euro specificando nella causale il nominativo dello studente e la denominazione del programma indicata come “Generazione Cultura”. Tale quota verrà rimborsata con il pagamento della prima rata della borsa di studio ai candidati che verranno selezionati.

L’importo della borsa di studio è pari a 3 mila euro da erogare in due tranche: 1.500 euro dopo tre mesi dall’inizio del periodo di stage; 1.500 euro alla fine del periodo di stage. Sono a carico dei partecipanti le spese di trasferimento, vitto e alloggio per il soggiorno a Roma nelle fasi di formazione in aula, follow up e tutoring on demand e per il soggiorno nella sede di svolgimento dello stage.

Le date di scadenza previste sono due:

  • per il primo gruppo (50 giovani) le domande vanno inviate entro il prossimo 21 aprile;
  • per il secondo gruppo (altri 50 giovani) le richieste vanno inoltrate dal 2 ottobre 2017 al 1 novembre 2017.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *